Archivio mensile:luglio 2012

Libro consigliato: “Amor di Corsica”

Standard

Non conoscevo il libro “Amor di Corsica”. Ringrazio Marco per avermelo fatto leggere durante il nostro cammino di gruppo dalla foresta di Bonifatu a Ota, una settimana di trekking lungo il Mare e Monti.

“Amor di Corsica” è uscito nel 2000 ed è una lettura utile a chi vuole partire per un viaggio in Corsica e ama capire. E’ una lettura utile anche per chi in Corsica c’è già stato e ama questa isola. Perché la Corsica è isola da amare, e Tomassini senza alcun dubbio la ama. Il libro è a metà tra un diario di viaggio e un piccolo saggio socio politico. Tomassini è persona colta, di professione giornalista, avrebbe dovuto  laurearsi con una tesi sui movimenti autonomisti corsi e da allora la Corsica è il suo “luogo”. Di ogni paese, città o regione dell’isola ha idee sue originali, perché ha la  visione di italiano, ma senza nostalgie annessioniste. Da italiano che guarda la storia recente della Corsica vedendone ciò che di italiano vi si nasconde o viene negato.

Peccato che Tomassini non sia camminatore. La Corsica si scopre anche e soprattutto camminando. Perchè la Corsica è ancora in prevalenza sentieri, le strade in Corsica sono minoritarie e raggiungono ben pochi luoghi, solo i paesi e le città. Tomassini a un certo punto nel libro sembra accorgersene, perché gli vien voglia di vedere Girolata arrivandoci a piedi da Galeria, ma non ha ben chiaro come fare. E dire che quel sentiero, che guarda caso io ho percorso proprio il giorno in cui stavo leggendo questo libro, consente di capire e guardare la Corsica rude e dolce al tempo stesso, è un sentiero spettacolare che si affaccia su due mari, da una parte Calvi e la penisola della Scandola, dall’altra Girolata e le rocce verso Porto.

Il libro non parla solo di storia moderna e contemporanea, ma anche di vacanze con la famiglia a raccogliere sassi di fiume, di mare e di terra, in un villaggio naturista, di visite alle tombe di Napoleone e Pasquale Paoli, della scoperta del  vino rosato e di ristoranti da scoprire.

Tomassini nel suo libro dà infatti anche alcuni suggerimenti:

–         il miglior ristorante di Corsica: “Chez Elisabeth” a Porta d’Ampugnani

–         i migliori vini di Corsica: Peraldi , Clos Nicrosi, Domaine Gioielli, Orenga de Gaffory.

E voi, avete ristoranti o vini  di Corsica da consigliare?

Stefano Tomassini “Amor di Corsica” Feltrinelli Traveller, 2000, 7 euro